Nato per dominare i terreni più estremi, il nuovo Ford Ranger Raptor
alza l’asticella delle prestazioni off-road
e si dimostra più intelligente, robusto e potente che mai

Le radici del nome Raptor affondano nel Nord America, dove Ford lo ha utilizzato su pick-up e veicoli ad alte prestazioni fin dalla prima generazione dell’F-150 SVT Raptor.
In seguito, a partire dal 2018, Ford Performance ha lanciato il badge Raptor in altri mercati, segnando l’arrivo della denominazione anche in Europa.
E c’è da dire che i clienti del Vecchio Continente hanno mostrato di apprezzare parecchio questo prodotto di Detroit. Basti pensare che, nel settembre 2022, Ford Ranger ha ulteriormente rafforzato la sua posizione di leader nel mercato europeo dei pick-up con una nuova quota di mercato record del 53,4%, in crescita rispetto al già ragguardevole 41% da cui si era partiti a inizio anno.

Sviluppato da Ford Performance, il nuovo Ranger Raptor è la versione più performante dell’ultima generazione del Ranger ed è subito disponibile anche in Europa, dove Ford sta già raccogliendo ordini per le serie Wildtrak e Limited, nonché per le versioni Ranger XL e XLT.

Gli amanti delle prestazioni hanno di che gongolare: la novità più importante è infatti l’introduzione di un nuovissimo motore a benzina EcoBoost V6 biturbo da 3,0 litri, che sviluppa 292 CV e 491 Nm di coppia e propone un blocco cilindri in ghisa a grafite compatta di circa il 75% più resistente (e fino al 75% più rigido) rispetto alle fusioni tradizionali. Per questa unità motrice Ford dichiara emissioni di CO2 omologate 315 g/km e consumi omologati 13,8 l/100 km.

Ford Performance ha fatto in modo che il motore potesse offrire una risposta immediata all’acceleratore grazie ad un sistema anti-lag da competizione (simile a quello visto sulla versione stradale della Ford GT e sulla Focus ST) che mantiene in rotazione i turbocompressori, per un massimo di tre secondi, dopo che il guidatore ha chiuso l’acceleratore, consentendo una ripresa più rapida dell’accelerazione in uscita dalle curve o quando il guidatore torna a premere l’acceleratore. Inoltre il motore è programmato con un profilo di sovralimentazione individuale per ciascuna delle marce del cambio automatico a 10 rapporti.
Le estreme prestazioni si accompagnano a un sistema di scarico attivo a controllo elettronico, che amplifica il suono del motore in quattro modalità selezionabili: Quiet, Normal, Sport e infine Baja, con un tono più marcato, destinato esclusivamente all’uso in fuoristrada.
I clienti hanno anche la possibilità di scegliere un motore bi-turbo diesel da 2,0 litri, disponibile a partire da inizio 2023, con prime consegne per l’estate.

“Con il nuovo Ranger Raptor ci siamo concentrati sulla realizzazione di un pick-up dalle prestazioni autentiche; – ha dichiarato Dave Burn, Chief Programme Engineer per il Ranger Raptor – è molto più veloce, ha un aspetto incredibile, è ricco di nuove funzioni ed è il Ranger più resistente che abbiamo mai realizzato. Il motore da 3,0 litri conferisce al Ranger Raptor una dinamica diversa, in grado di soddisfare anche gli amanti più appassionati delle alte prestazioni mentre li aggiornamenti delle sospensioni sfruttano al meglio i nuovi ammortizzatori FOX Live Valve. Le sospensioni si adattano in tempo reale per consentire un eccezionale controllo su strada e assorbire con facilità le asperità in fuoristrada,          garantendo massimo controllo e prestazioni elevate”.

Il nuovo Ranger Raptor ha un telaio e sospensioni uniche rispetto alle altre varianti del Ranger. Una serie di supporti e rinforzi specifici, tra cui il montante C e il cassone di carico, nonché telai unici per il paraurti e la staffa dell’ammortizzatore posteriore, contribuiscono a garantire che il mezzo sia in grado di affrontare condizioni off-road estreme.
Per garantire un maggiore controllo sui terreni accidentati ad alta velocità gli ingegneri Ford hanno riprogettato completamente le sospensioni: i nuovi bracci di controllo superiori e inferiori in alluminio, resistenti ma leggeri, le sospensioni anteriori e posteriori a lunga escursione e il raffinato retrotreno a schema Watt. Gli ammortizzatori sono FOX Live Valve da 2,5 pollici a bypass interno e sono caratterizzati da una sofisticata tecnologia di controllo, che offre un’eccellente capacità di smorzamento.
Il sistema di bypass interno Live Valve è comunque in grado di adattarsi ad ogni uso e, rispetto alle vecchie generazioni del Ranger, garantisce migliore comfort anche su strada.
Ad esempio, per aiutare durante le discese ripide, il FOX Bottom-Out Control fornisce la massima forza di smorzamento nell’ultimo 25 % di escursione dell’ammortizzatore; allo stesso modo il sistema può irrigidire gli ammortizzatori posteriori per evitare che il pick up si inclini in caso di forte accelerazione, migliorandone la stabilità.
La capacità del Ranger Raptor di affrontare i terreni accidentati è ulteriormente migliorata grazie a una completa protezione del sottoscocca, realizzata in acciaio ad alta resistenza con uno spessore di ben 2,3 mm. Questa piastra, insieme allo scudo inferiore del motore e a quello della trasmissione, è progettata per proteggere componenti-chiave come radiatore, sterzo, traversa anteriore, coppa del motore e differenziale anteriore.
Infine sono da segnalare i doppi ganci di traino anteriori e posteriori, che assicurano ottime capacità di traino e aggancio. Il loro design facilita l’accesso a uno dei ganci di traino se l’altro è interrato, oltre a consentire l’uso di cinghie di bilanciamento durante i recuperi nella sabbia profonda o nel fango.

Per la prima volta, il Ranger Raptor dispone di un avanzato sistema di trazione integrale permanente con un nuovo transfer case a due velocità con controllo elettronico on-demand. Il veicolo presenta anche un differenziale anteriore e posteriore bloccabile, una chicca aggiuntiva per gli appassionati di fuoristrada.
Per aiutare il nuovo Ranger Raptor a gestire qualsiasi sfida, dalla strada al fango fino ai terreni più impervi, sono disponibili sette modalità di guida selezionabili, tra cui la modalità Baja, che configura i sistemi elettronici del veicolo per ottenere le massime prestazioni in off-road ad alta velocità.
Ogni modalità di guida selezionabile regola una serie di elementi, dal motore alla trasmissione, dalla calibrazione dell’ABS ai controlli di trazione e stabilità, dall’azionamento della valvola di scarico allo sterzo fino alla risposta dell’acceleratore. Gli indicatori, le informazioni sul veicolo e i temi dei colori sul quadro strumenti e sul touchscreen centrale cambiano in base alla modalità selezionata.
Per viaggiare su strada sono previste tre modalità: Normal, Sport (più reattiva) e Slippery, da utilizzare per guida più sicura su superfici scivolose o irregolari
In off-road sono invece disponibili quattro modalità: Rock Crawl (per la guida a bassissima velocità su terreni rocciosi e irregolari), Sand (ottimizza cambio e erogazione di potenza su sabbia e neve profonda), Mud/Ruts (per la massima aderenza in fase di partenza) e infine Baja, che imposta tutti i sistemi alla massima potenza per ottenere le migliori prestazioni off-road ad alte velocità. Il nuovo Ranger Raptor è dotato anche di Trail Control, una sorta di cruise control per il fuoristrada. È sufficiente selezionare una velocità inferiore a 32 km/h e il veicolo gestirà l’accelerazione e la frenata mentre il conducente potrà restare concentrato sulla guida, nel caso stia percorrendo terreni difficili.

Alle capacità estreme si abbina un look completamente nuovo. I passaruota allargati e il design dei fari enfatizzano la larghezza del pick-up, mentre l’imponente paraurti separato dona maggiore forza visiva. I parafanghi allargati coprono i muscolosi cerchi in lega da 17 pollici, avvolti da pneumatici allterrain esclusivi per il Raptor. Fanno la loro poarte per migliorare l’aspetto e la funzionalità anche nuove prese d’aria, elementi aerodinamici e gradini laterali in alluminio fuso.
Per parte loro, i fari Matrix LED aumentano le prestazioni di illuminazione, assicurando direzionalità predittiva per le curve, abbaglianti anti-riverbero e livellamento dinamico automatico. Nella zona posteriore i fari a LED forniscono un collegamento stilistico con la parte anteriore, mentre il paraurti posteriore in Precision Grey è caratterizzato da un gradino centrale e da un gancio di traino posizionato in alto, per non compromettere l’angolo di attacco.

All’interno, le scelte stilistiche continuano a enfatizzare energia di questo pick up… ma si pensa anche al comfort, soprattutto grazie a sedili che offrono un adeguato sostegno in curva a velocità elevate.
Gli inserti Code Orange sul cruscotto, sulle finiture e sui sedili sono ripresi dall’illuminazione ambientale, che avvolge l’abitacolo in una colorazione ambrata. Degno di nota anche il volante sportivo riscaldato in pelle premium, con rigonfiamenti per i pollici e comandi in magnesio fuso.
Nell’abitacolo si segnala un quadro comandi completamente digitale da 12,4 pollici e un touchscreen centrale da 12 pollici, dotato del sistema di connettività e intrattenimento Ford SYNC 4A di nuova generazione. Il sistema offre la compatibilità wireless con Apple Carplay e Android Auto mentre un impianto audio B&O a 10 altoparlanti è in grado di assicurare la giusta colonna sonora per ogni avventura.