I primi dati hanno rivelato che a Top Marques 2022 hanno presenziato più di 22.000 visitatori! Il che significa che, dopo due anni di sosta forzata, l’evento monegasco dedicato alle auto di lusso (e non solo alle auto) ha avuto un successo superiore alle aspettative. “Dopo due anni di Covid, è stata una vera sfida organizzare questa edizione di Top Marques e mobilitare gli espositori, i produttori e il pubblico per rendere l’evento un successo. Ma abbiamo raccolto la sfida – ha dichiarato Salim Zeghdar, CEO di Top Marques – e abbiamo superato le nostre aspettative sia in termini di vendite dei nostri espositori che di numero di visitatori. Tutti gli indicatori sono molto positivi e sono lì per incoraggiarci a iniziare a lavorare su un’edizione sensazionale il prossimo anno, con ancora più lanci mondiali e veicoli eccezionali!”
E da oggi, da tutto il mondo, è possibile accedere virtualmente all’evento cliccando su questo link https://www.topmarquesmonaco.com/en/virtual-show/  e accedendo a Top Marques “digitale”. “I visitatori che non hanno potuto venire al nostro evento la scorsa settimana – ha proseguito Salim Zeghdar – o che vogliono tornare per vedere alcuni degli incredibili veicoli (e persino acquistarl), possono visitare il nostro spettacolo virtuale. Penso che sia la prima volta per un salone automobilistico e sono molto orgoglioso di questa nuova dimensione per Top Marques”.
Top Marques, che si tiene ogni giugno sotto l’Alto Patrocinio di S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco è tornato quest’anno in grande stile, con quasi 100 espositori che hanno presentato più di 115 veicoli. C’erano anche diversi superboat esposti sull’Esplanade fuori dal Grimaldi Forum, nonché orologi e alta gioielleria nell’Espace Diaghilev, tutti venduti.I momenti salienti dell’evento includevano un numero record di lanci mondiali, tra i quali vale la pena ricordare l’Italia PJ -01 Project di Pambuffetti; il 660 LMS dei produttori svizzeri Picasso Automobile; la Dallara D50; la Mini E-Electric di Aznom Automotive; la moto Magnifica di Radikal Design e tre incredibili veicoli aerei: una moto volante di Xturismo, il Jetson One e la MC-ONE, una vera auto volante.Tra gli altri “oggetti” di grande pregio presenti rammentiamo la Battista di Pininfarina, la giapponese Aspark Owl, la supercar elettrica Deus Vayanne, la McLaren Artura, la Valhalla dell’Aston Martin e la DBX 707 e le due Maserati MC20 e Grecale.Nella Classic Car Hall, hanno invece trovato posto molte emblematiche vetture storiche, esposte dai principali concessionari di auto d’epoca come Monaco Luxury, Boutsen Classic Cars, British & Sportscars, DPM Motors, Dream Car Performance e una collezione privata di Classici 4 Tu.
Fotografie @Top Marques Monaco, Luci Gaetan/Palais Princier, Manuel Vitali/ DirCom