Tre serate da ricordare, ognuna con un tema preciso: il Monza Fuori GP edizione 2022 passa in archivio con tanti ricordi e momenti unici con le premiazioni del Motorsport Passion Award in collaborazione con il comune di Monza, Vision Plus, All Sport, Ferrari Spumanti Trento, RMC Motori e #cheauto!Una idea nata nel 2018 e che ormai è diventata un appuntamento fisso per la settimana del G.P. d’Italia dove si fanno conoscere al grande pubblico lati nascosto della F.1 e del Motorsport in generale.È con questo obiettivo che il premio Motorsport Passion Award ogni anno invita sul palco di Monza Fuori GP personaggi noti e meno noti del circus a raccontare la loro attività.La prima serata ha avuto un padrino del Monza Fuori GP d’eccezione, quale Ivan Capelli, che ha poi lasciato spazio ad un altro pezzo da novanta come Jarno Trulli, che ha accompagnato sul palco il figlio Enzo, pilota di F.3 e vincitore del campionato degli Emirati Arabi di F.4.Infine, parola a Davide Valsecchi, ex pilota ora commentatore di Sky.
Il venerdì sera è stato dedicato alle donne chesi sono particolarmente distinte del mondo dell’automotive, premiate dall’assessora Arianna Bettin del Comune di Monza che ha consegnato i trofei a Bianca Carretto (Corriere della Sera), Cristina Bombassei (Brembo), Maria Conti (Maserati), Mariella Mengozzi (Maauto), Eugenia Capanna (MTS), Daniela Vignale (Sparco Motorsport), Sabrina Colombi (Stilo) e Valentina Albanese (Porsche Carrera Cup Italia).Un premio speciale al team femminile di Montecarlo Automobile: Alexandra Gallo, Tamara Vidali e Vanina Ickx.È seguita una breve parentesi al maschile con un riconoscimento a Pino Allievi, maestro del giornalismo, per i suoi 650 GP (saranno anche di più ma ha smesso di contarli…).
L’ultima serata ha visto invece la presenza di alcuni top manager: Matteo Bonciani (Pirelli), l’ingegner Giuseppe Petrotta (AF Corse), l’ingegner Luca Furbatto (Aston Martin) e gran finale con Alfa Romeo e il trofeo al pilota Zhou, miglior esordiente in F.1.E con l’abbraccio del pubblico sono stati consegnati i trofei per il Club 500, ovvero i giornalisti che hanno assistito a più di 500 Gran Premi. A partire dal monzese Ercole Colombo, che ha superato quota 750, e poi Franco Scandinaro, Giampiero Agosti, Alberto Crippa, Enrico Zanarini fino al direttore di RMC Motori, Paolo Ciccarone.Per finire è stata omaggiata anche la presenza nella principale piazza monzese di una spettacolare imbarcazione da competizione “off shore”, lunga circa 11 metri e spinta da due motori 6 cilindri capaci di oltre 400 cavalli ciascuno.