L’innovativa tecnologia di smorzamento Monroe RideRefine HCS supporta le strategie di alleggerimento dei veicoli 

Questa è una storia che parte da lontano. Oltre un secolo fa.
Per la precisione nel 1916 a Monroe, una cittadina del Michigan.
Un giovane meccanico e imprenditore, August F. Meyer, riesce infatti ad ottenere un bonus di 500 dollari dalla Camera di Commercio e fonda la Brisk Blast Manufacturing Company. Poco tempo dopo investe su di un’azienda di St. Louis (nel Missouri) che produceva pompe per pneumatici. Sotto la sua abile conduzione la Brisk Blast diventa in breve un produttore leader di pompe per pneumatici, riuscendo a sfornarne oltre 5.000 a settimana.

Nel 1918, Charles S. McIntyre Sr., un rivenditore Dodge, diventa partner e vicepresidente dell’impresa di Meyer. McIntyre conosceva bene l’industria automobilistica ed era decisamente un visionario.
E se nel 1919 l’azienda cambia il proprio nome in Monroe Automobile Equipment Manufacturing Company, è nel 1926 che avviene la prima svolta, quando la tecnologia della pompa per pneumatici viene applicata per un nuovo scopo: rendere più agevole la guida per i guidatori americani. Era nato l’ammortizzatore.
E nel 1932 arriva il primo ammortizzatore ad azione diretta, il precursore di quasi tutti i modelli attualmente in uso.
Il cammino è ormai segnato e Monroe attraversa il secolo scorso mettendo a segno una serie di scoperte importanti, che hanno segnato la storia della mobilità su quattro ruote sino a quando, nel 1977, entra a far parte del gruppo Tenneco.
Da quel momento Monroe, grazie alle risorse multi-diversificate e multinazionali di Tenneco, è stata in grado di galoppare sul mercato a livello globale.

Ci sono quindi oltre 100 anni di esperienza nella fornitura di prodotti all’avanguardia per ogni tipo di veicolo a far sentire il loro peso e a rendere oggi Monroe un marchio leader. Oggi il gruppo Tenneco è tra i principali progettisti, costruttori e distributori di prodotti per auto e di accessori originali e aftermarket, con un fatturato 2020 di 15,4 miliardi di dollari e circa 73.000 dipendenti e collaboratori che lavorano presso più di 270 sedi in tutto il mondo. Con i quattro gruppi in cui si articola l’attività (Motorparts, Performance Solutions, Clean Air e Powertrain) Tenneco fornisce soluzioni tecnologiche decisamente innovative e collabora con molti costruttori leader a livello globale quali Ford, General Motors, Honda, Toyota, Daimler, Volkswagen, BMW e Volvo.

L’ultimo successo di casa Monroe si chiama RideRefine, un prodotto con cui il gruppo ha ampliato il proprio portafoglio di tecnologie aggiuntive per ammortizzatori passivi. In soldoni si tratta di una nuova tecnologia di “fine corsa”, regolabile per supportare l’elettrificazione e le strategie di alleggerimento dei veicoli delle case automobilistiche di tutto il mondo.
Infatti il nuovo RideRefine Hydraulic Compression Stop di Monroe migliora il comfort di guida e il controllo del veicolo (permettendo un migliore compromesso tra l’altezza di marcia e lo smorzamento della compressione di fine corsa) e riduce significativamente le forze di impatto esercitate sulla struttura del veicolo alla fine della corsa di compressione degli ammortizzatori. Tramite il controllo del picco della forza di fine corsa, questa tecnologia aiuta i produttori a ridimensionare i requisiti strutturali dei veicoli che tipicamente trasportano carichi pesanti, problematica oggi accentuata dai nuovi pacchi batteria delle auto elettriche. Inoltre Monroe RideRefine sembra essere la soluzione ideale per i veicoli dotati di pneumatici molto grandi, come i SUV e Crossover, che possono generare carichi di fine corsa maggiori.

Il sottogruppo RideRefine HCS è uno dei diversi moduli aggiuntivi che possono essere facilmente integrati con le valvole a pistone standard e con i processi di assemblaggio degli ammortizzatori a doppio tubo di Tenneco. HCS funziona in modo rapido e fluido, riduce significativamente il carico che può portare al contatto della parte inferiore dell’auto con il terreno e attutisce il rumore e l’asprezza degli eventi stradali ad alto impatto, che possono verificarsi durante la guida su cordoli o buche.
Questa tecnologia aumenta la forza di smorzamento all’interno della “zona HCS” verso la fine della corsa di compressione e permette di ridurre la forza di smorzamento a metà della corsa, migliorando il comfort e la raffinatezza dell’esperienza di guida. La zona HCS può essere regolata in modo preciso in base ai requisiti specifici di ogni modello di veicolo.

“RideRefine HCS nasce dal nostro patrimonio di innovazione nel campo della tecnologia delle sospensioni passive – ha dichiarato Nik Endrud, vicepresidente e general manager, Ride Control Tenneco – L’introduzione della tecnologia HCS avviene in un momento storico in cui è fondamentale supportare l’impegno nella riduzione delle emissioni e nell’elettrificazione, offrendo un valore aggiunto attraverso una migliore qualità di guida e la possibilità di alleggerire i requisiti strutturali. Questa soluzione modulare ed economica aumenta le prestazioni dei nostri ammortizzatori passivi. Innovazioni come questa permettono di ampliare la presenza delle nostre offerte sulle piattaforme globali e permettono ai nostri clienti di ottimizzare le prestazioni e minimizzare la complessità e i costi”.

Oltre alla nuova valvola HCS, il portafoglio Monroe RideRefine comprende valvole aggiuntive brevettate che utilizzano lo smorzamento dipendente dalla corsa e lo smorzamento dipendente dalla frequenza. Si tratta di tecnologie che offrono una dinamica di guida più raffinata ed efficace.
Per saperne di più sulle tecnologie Monroe è sufficiente visitare il sito www.oe-monroe.com.

I TEST EFFETTUATI SU UNA PIATTAFORMA LEADER DI SUV DI LUSSO HANNO MOSTRATO UNA RIDUZIONE DEL CARICO CHE PUÒ PORTARE AL CONTATTO DELLA PARTE INFERIORE DELL’AUTO CON IL TERRENO FINO AL 30% RISPETTO AGLI AMMORTIZZATORI PRIVI DI HCS. 

DRIV MOTORPARTS, UNA DIVISIONE DI TENNECO, STA FORNENDO AGLI INSTALLATORI DI RICAMBI UN SUPPORTO DIGITALE GRAZIE AI CODICI QR UNICI APPOSTI SULLE CONFEZIONI DEI PRODOTTI. CIÒ PERMETTERÀ AGLI INSTALLATORI DI ACCEDERE ISTANTANEAMENTE A UNA SERIE DI INFORMAZIONI UTILI DURANTE IL MONTAGGIO. IL CONTENUTO È PROGETTATO PER RENDERE L’INSTALLAZIONE PIÙ PRECISA E DIRETTA POSSIBILE, E PER MANTENERE CHI LAVORA SUI VEICOLI AGGIORNATO SUGLI ULTIMI SVILUPPI TECNICI NELL’INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA.